Progetti

Progetto promosso da I Colori dell’Adozione con il Patrocinio del Comune di Rimini e dedicato a coloro che si trovano nei diversi stadi del percorso adottivo.
Gli incontri sono dedicati alle coppie che stanno seguendo l’istruttoria con i servizi e a coloro che, ottenuta l’idoneità hanno il Decreto e stanno attendendo l’abbinamento. Nello stile dell’auto-mutuo-aiuto, si tratta di incontri tra pari per comprendere, confrontarsi e confortarsi.

Vai alla pagina dedicata

@@@@@@@@@@@

Una serie di incontri dove i protagonisti  sono i libri, che, con la loro forza di  generare emozioni e riflessioni, riescono a farci volare con la fantasia e ad aprirci a concetti e temi spesso lontani dal nostro quotidiano.
Esamineremo una selezione di libri che ci permetteranno di avvicinarci e crescere nella nostra speciale forma di genitorialità.

Vai alla pagina dedicata

@@@@@@@@@@@

Organizzato in collaborazione con il Centro per le Famiglie del Comune di Rimini, “Le parole dei nonni adottivi” è un percorso nato per consentire ai nonni adottivi, a quelli in attesa e a tutti coloro che hanno un ruolo centrale nell’accudimento del bambino adottato, di confrontarsi tra loro, di porre quelle domande delicate che spesso non è facile esplicare, e di sostenersi vicendevolmente.

Esiste un rapporto del tutto speciale, che passa attraverso percorsi inaspettati, tortuosi, spesso faticosi, ma anche ricchi di gioia e soddisfazioni, che lega il bambino al nonno; è la nonnità adottiva.
Essere nonni adottivi è una condizione identica a quella dei nonni biologici, ma certamente con delle specifiche peculiarità. I futuri nonni vengono coinvolti fin da subito nel progetto adottivo, poiché viene chiesta a loro fin dalle prime battute, una dichiarazione di disponibilità all’adozione; da quel momento si apre per loro un cammino molto spesso sconosciuto, disseminato di procedure incomprensibili e di domande non poste per paura di innervosire o “disturbare” i figli.

Il compito dei nonni adottivi è impegnativo: accogliere un nipote venuto da lontano, da un’altra storia, da un’altra famiglia; aiutarlo nella crescita comprendendo le sue fatiche e le sue emozioni e gioendo dei suoi successi. Tale compito viene affrontato con grande entusiasmo e amore, ma per il quale mancano del tutto occasioni di formative e di dialogo.